giovedì 12 gennaio 2012

dolce di san martino


lo so, lo so...non è san martino, siete tutti a dieta da post abbuffate...ma io devo farvela vedere questa creazione dopo che ho smobilitato blogger, amici, etc per poter ricreare al meglio il dolce preferito del mio amore, che si fà solo in una determinata pasticceria nella nostra provincia e solo da fine ottobre a metà novembre! bene, io l'ho comprata, assaggiata e come ho avuto un pò di tempo a dicembre l'ho rifatta! il risultato è stato ottimo...non uguale al famoso ma quasi, e considerando che l'ho rifatto partendo dai sapori che sentivo senza sapere ingredienti e quantità...mi dò un bel 10! ci vuole un pò di pazienza per farlo ma ne vale la pena visto che questo è un dolce che costa parecchio (vista anche l'abbondanza di ingredienti)!
per la base:
125 gr di burro inalpi
125 gr di zucchero
un uovo
250 gr di farina pivetti per crostate e biscotti
1/2 bustina di lievito
aroma fraccaro
q.b. marmellata di albicocche
per il ripieno:
350 gr circa di cioccolato fondente mirco della vecchia
un cucchiaio di rum
30 gr di burro inalpi
150 gr di crema di marroni
150 gr di granella di mandorle
150 gr di farina di castagne
per la copertura:
180 gr di cioccolato fondente mirco della vecchia
20 gr burro inalpi

creare la base, ovvero una crostata con frolla abbastanza morbida e marmellata (io ne ho messa poca per non rischiare, vi consiglio di abbondare)
preparare la frolla: lavorare burro e zucchero, aggiungere l'uovo, l'aroma, mescolare e per ultimo aggiungere la farina miscelata col lievito, fare un panetto, avvolgerlo con la pellicola e riporlo in frigo per mezzora


preparare la crostata: stendere la frolla, disporla sullo stampo, coprirla con la marmellata, creare il bordo e se vi avanza altra frolla fare delle decorazioni in superficie; infornare a 180° per circa 30-40 minuti (io consiglio 30 perchè per questo dolce è più adatta morbida)


ora pensiamo al ripieno: sciogliete la cioccolata con il burro e uno schizzo di rum, (questa operazione è preferibile farla a bagnomaria...ma mi trovo così bene con la mia illa pearl che anche sciogliere il cioccolato viene benissimo!)


quando sarà sciolto togliere dal fuoco e aggiungere la crema di marroni, la granella di mandorle e la farina di castagne (le dosi sono indicative, potete mettere più mandorle che castagne, insomma a vostro piacere, l'importante è che dovrà venire un composto morbido ma compatto che si stacchi dalle pareti della pentola)


disporre il composto a forma di cupola sul dolce, modellando con le mani e premendo delicatamente compattando al meglio, porlo ad asciugare su una gratella


ed ora... glassiamo???? sciogliere il cioccolato con il burro e versare sulla torta partendo dal centro, se serve aiutatevi con una spatola. cercando di coprire tutta la farcitura, lasciate asciugare per almeno 4/6 ore


purtroppo, o per fortuna, il dolce che era un regalo per il mio amore che tornava per natale è stato divorato non a casa mia quindi foto, luci, scenografia non sono il top...però vi assicuro che è piaciuto tantissimo! considerando che una fettina ha moooolte calorie guardate com'era nel giro di pochi minuti!


15 commenti:

  1. e la tua pazienza è stta premiata :) Dimmi la verità però...in realtà si chiama molotov? Ma quanta roba c'è dentro??? La mia paura è che una volta infilato il coltello per il taglio, faccia un bel botto ahahahaa... brava Paoletta. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è esploso dentro la mia pancia! ihihih

      Elimina
  2. mmmmm cosa non si fa per i nostri amori né!!!! sei stata super! ne é valsa proprio la pena di pazientare! hihihi un bacione paoletta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola,
      ma che bellissimo dolce
      un po laborioso ,ma tanto godurioso.
      Bravissima

      Elimina
  3. Finalmente!!! E ora basta a regalare i soldi a Porrà :D
    Dovresti brevettarla ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giusto! tanto a breve la rifaccio! :P

      Elimina
  4. Dall'aspetto di questo dolce, ci credo che hai faticato a trovare ingredienti e dosi per poterlo riprodurre in casa. Deve essere fantastico!

    RispondiElimina
  5. ammazza che goduria!!!!!!!!!!!!!!!! già di fuori è bellissimo ma una volta tagliato è strepitoso!!!! non è che me ne dai una fetta!!! :-D un bacione

    RispondiElimina
  6. san martino o no,questa torta e' buonissima!

    RispondiElimina
  7. Mamma mia...tanti ingredienti....ma sicuramente ne vale...la foto rende giustizia...cavoli..una bomba da assaggiare....wow!!!

    RispondiElimina
  8. ahahah quando si dice un esplosione di bonta'!!!ammazza quanto e' buono!!....brava

    RispondiElimina
  9. una vera goduria!!!!!!! baci.

    RispondiElimina
  10. Leggendo gli ingredienti posso solo capire quanto sublime possa essere e perchè il tuo ragazzo ne va matto. Ci credo, è una cosa paradisiaca tutto quel cioccolato, la crema di marroni, la granella *_* . Stavolta hai superato te stessa, troppo brava! Mica è facile senza avere una ricetta riuscire a capirne ingredienti e proporzioni...

    RispondiElimina
  11. ebbrava Paola ce l'hai fatta, sembra proprio buonissima !!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...